Un nuovo incendio al Villaggio

31/01/2022

«Viviamo in una società che sceglie sempre più la violenza rispetto a soluzioni pacifiche. Sebbene sia spesso snervante, non vediamo altra scelta che aumentare la nostra vigilanza e determinazione, continuare a far crescere il Villaggio ed espandere il nostro lavoro per la pace»

Il fuoco, di natura dolosa, ha distrutto l’edificio dell’Ufficio Comunicazione e Sviluppo e le stanze dell’amministrazione, che si trovano proprio all’ingresso del Villaggio. Fortunatamente, non ci sono stati feriti: nessuno si trovava nell’edificio in quel momento. La polizia ha promesso di indagare su questo attacco.

Siamo attoniti per quanto successo, preoccupati per il clima di violenza e disgustati da questa ennesima violenza. Tutta la nostra solidarietà ai nostri amici e amiche del Villaggio. Non possiamo che accompagnare, da qui, la determinazione con cui la comunità persegue i propri ideali di giustizia e pace, e continuare a sostenere le sue istituzioni educative che tanto investono nella possibilità di un cambiamento. Di seguito il comunicato diffuso dal Villaggio. 
 
Questa settimana il villaggio è stato teatro di un incendio doloso all'edificio degli uffici principali. Una bomba a benzina è stata lanciata nella sala riunioni al piano inferiore da uno sconosciuto aggressore che è arrivato e se ne è andato a bordo di un'auto rubata. La stanza presa di mira è stata gravemente danneggiata. Nel resto dell'edificio, soffitti, pareti e pavimenti erano anneriti da fumo e fuliggine.
Fortunatamente, nessuno è stato ferito; gli allarmi antincendio hanno funzionato e le fiamme sono state domate prima dell’arrivo dei vigili del fuoco.
Il filmato delle telecamere di sicurezza che mostra l’autore dell’incendio è stato consegnato alla polizia che sta indagando su quanto è successo.
Siamo addolorati per l’ennesimo incidente di questa natura. Gli amici del Villaggio possono ricordare gli attacchi incendiari al Villaggio nel settembre 2020, la cui identità non è mai stata scoperta.
Viviamo in una società che sceglie sempre più la violenza rispetto a soluzioni pacifiche. Sebbene sia spesso snervante, non vediamo altra scelta che aumentare la nostra vigilanza e determinazione, continuare a far crescere il villaggio ed espandere il nostro lavoro per la pace.

 

 

 

< Torna all'elenco progetti